mercoledì 9 luglio 2014

La vita è una segretaria

Foto di Bens
Entro in auto sbattendo la portiera e getto sul sedile del passeggero il cartello con la scritta: "ABBRACCI GRATIS". Infilo le chiavi, ma mi concedo un secondo prima di mettere in moto. Appoggio la testa sullo schienale e guardo in alto, trovandomi a fissare l'interno grigio della macchina. Bella alternativa moderna al cielo stellato. 

Oggi ho dato una trentina di abbracci a gente che non conoscevo nemmeno. L'ho fatto per volontariato. Sì, volontariato per la mia anima, visto che fra tutte quelle che ho incontrato la persona più bisognosa d'affetto sono io. 

Tutto questo malessere e non so nemmeno perché. Mi piacerebbe fare due chiacchiere con la vita e farle qualche domanda, ma temo che sia troppo stronza per rispondere col cuore. Già me la immagino. Niente voce maschile, profonda e rassicurante, come quando i protagonisti dei film hollywoodiani parlano con un dio cinematografico fatto ad arte. No. Per me la vita ha la voce di una segretaria in evidente astinenza sessuale e pure un po' stitica. 

- Posso chiederti una cosa, mia cara? 
Le domanderei cortesemente.

- Mi dica!
Risponde la segretaria dentro la mia testa. 

Mi dà del lei. Vuole mantenere le distanze, s'intende.

- Si può sapere perché mi tratti così? Non ti chiedo tanto, alla fine. Giusto un po' di felicità.

Prima di pretendere qualcosa, sa, dovrebbe rispettare tutti i suoi doveri. Tanto per dirne qualcuna: ha pagato la bolletta della luce questo mese? La sua casa è pulita e in ordine? Ha trattato in modo gentile tutte le persone che ha incontrato?



Trasalisco, assalita dalla mitraglia di domande. Mi ha punta sul vivo. Non ho fatto nessuna delle cose che ha elencato. 

- Eh, ecco.. Insomma... Non proprio.

Sento la segretaria inspirare rumorosamente, preparandosi a sputare una lunga serie di accuse, così la interrompo prima che possa ricordarmi qualcun'altra delle mie mancanze. 

- A volte non riesco a fare tutto perfettamente, ma faccio del mio meglio! Dai, devo considerare anche i miei limiti, fanno anche loro parte della mia personalità!



Posso quasi vedere lo stupore sul volto della vita-segretaria.

- La sua personalità? Oh, la sua personalità non è richiesta!


Se io la vita la immagino così, capisci perché ho bisogno di abbracci gratis?