martedì 8 aprile 2014

Il pensiero fa un passo indietro

Starlet_eyes Photography
Il pensiero fa un passo indietro. 
La loro amicizia per lei è stata sempre molto importante, intoccabile. 
Non era un'amicizia comune, lui era la sua cosa.

Bello fuori e dentro, bello in ogni sua sfaccettatura. La stima profonda e sincera che riversava in lui. Una delle poche donne della sua vita che lo apprezzava per quello che era, che non andava oltre la sua anima. Lo conosceva più di quanto lui stesso pensasse. Capiva i suoi silenzi, le molteplici sparizioni e le parole taglienti che ogni tanto usava. Lo difendeva di fronte alle persone che lo consideravano instabile. Lei vedeva oltre. Riusciva a vedere in lui quella luce che appartiene a pochi.

Emma non si è mai fermata a quello che Pietro può rappresentare. Alla sua posizione o a tutto ciò di materiale che lo circonda. Credeva in lui.
Desiderava per lui felicità. Era un'amore incondizionato che partiva da una profonda amicizia e ammirazione che sfociò poi in qualcosa di più forte. Sapeva comunque scindere e nonostante Pietro più volte, forse per allontanarla, la attaccò con atteggiamenti poco cordiali, il bene per lui non cambiò mai... nonostante tutto.

Fino a quella sera. A quella mancanza di sensibilità nei suoi confronti. Lei cercò di ingoiare quel masso che le scendeva nella gola e che le stava frantumando lo stomaco. Ignorò e provò a non pensarci nonostante il suo istinto fosse stato quello di salire in macchina ed andare lontano da lì.

Poi successe qualcosa. Qualcosa non dettato da lei, un'offesa a lui e solo a lui da una terza persona che sapeva cosa Emma stesse provando in quel momento.
Pietro irritato prese la Sua donna sotto braccio e se ne andò.
Offeso e ferito si scagliò poi, di nuovo, contro di lei.
Ancora una volta le vomitò addosso frasi e cattiverie gratuite. Sapeva bene che lei non meritava tale trattamento, ma continuò... per minuti che sembravano ore, che non finivano mai, non smise di insultarla e accusarla di cose che manco sapeva.

Emma capì. La considerazione che aveva di lui era pura follia. Era accecata da un sentimento che aveva travolto solo lei. Il suo cuore in quel momento poteva sembrare un vetro in frantumi. Credeva nella fiducia e stima reciproca. Sbagliava.
Per anni la sua mente aveva creato un' illusione.

E' arrivato il momento di dire addio. Emma ha finalmente capito d'aver sbagliato. Lui resterà sempre parte di lei, ma la delusione le sta aprendo gli occhi ed inizia a scindere la realtà dal sogno.