lunedì 20 gennaio 2014

Buon Compleanno

Alzi lo sguardo un giorno e ti ritrovi di fronte un uomo di notevole bellezza. Andrea è alto con un fisico scolpito, abbronzatura invidiabile, bocca che sembra dipinta contornata da denti bianchi e perfetti.                                

"Wow" - pensi - "ogni tanto, pure qui, ci si può rifare gli occhi"

Ti accorgi poi che guarda proprio te tra tante. Ci esci, oltre ad essere bello è anche interessante, ma tu non ce la fai non riesci a lasciarti andare, non è lui 

Già. Pensi e ripensi a quel sorriso troppo bello. Perché Pietro mentre sorride è estremamente sexy ed il suo profumo t' inebetisce completamente. Una stagione immersa in quel profumo che senti ovunque, manco fossi un cane da tartufi e persa in quel sorriso che al solo pensiero t'ipnotizza come se ti avessero fatto un bolo di narcotico. Riesci ad immaginare le tue labbra incollate alle sue. Quei baci... ci pensi e ci ripensi fino a riviverli lucidamente, che sensazioni meravigliose, tanto da farti fare dei film bellissimi che manco Muccino.
In quei momenti la tua mente inizia a viaggiare. 

Due Caschi una Moto. Lui che ti prende e ti porta via.

E' il tuo compleanno. Le tue braccia lo stringono forte, il vento caldo tagliato dall'alta velocità, direzione Malcesine. Un borgo medievale ai piedi di una montagna che accoglie e non spaventa. Vi fermate in un bar per chiedere consigli su dove alloggiare, la proprietaria non più giovane ma tirata di tutto punto con lunghi capelli neri raccolti in una treccia appoggiata sul petto, rossetto e smalto rosso fuoco, vi da indicazioni precise meglio di una guida turistica, salutando alza lo sguardo e aggiunge "arrivate lassù ad un passo dal cielo, meravigliatevi di ciò che vedrete e lasciatevi accarezzare dalla magia".
Luna e stelle riflettevano sullo specchio d'acqua, la vostra playlist alle orecchie a fare da colonna sonora a quei momenti magici e lui sottovoce riesce a farti sentire speciale.

- "Quando sono con te mi sento al sicuro. Questa cosa è disarmante. 
    Mi sento senza difese."

Un attimo e tutto finisce, ritorni in te. Il pianeta terra chiama Emma, il suo sorriso svanisce tra i tuoi pensieri, l'incanto lascia spazio alla realtà e non puoi che ricordare un passo di Salinas letto non molto tempo fa: 

Lì, oltre il sorriso non ti si conosce più. " 

E col retrogusto amaro in bocca, come quello che ti lascia una bevuta di buon prosecco, ti esce dal cuore Buon Compleanno.